Programma La Guarimba Film Festival Estate 2024

LA DODICESIMA EDIZIONE

Siamo un’istituzione culturale e, come tale, abbiamo il dovere di opporci all’ingiustizia e alla barbarie, anche se ciò può renderci impopolari o toglierci l’accesso a determinati tipi di finanziamenti. Vogliamo essere molto chiari con la posizione del nostro festival: stiamo con il popolo palestinese perché crediamo che dove esiste un modello coloniale non può esserci giustizia.

Questo non ci rende antisemiti, anzi: il cinema – da Alain Resnais, a Roberto Benigni, passando per Claude Lanzmann – ci ha educato sugli orrori della Shoah e su cosa succede quando individui privilegiati, come noi, decidono di nascondersi nel silenzio.

Vogliamo libertà e sovranità per la Palestina perché dove non c’è giustizia, la pace non potrà mai esistere. Ci auguriamo che le nostre parole raggiungano tutti coloro che vivono sotto oppressione, affinché ricordino che non sono soli; e che raggiungano anche coloro che hanno paura di alzare la voce, perché siamo sicuri di essere la maggioranza a voler vivere senza guerre e in armonia.

Su un totale di 1290 film ricevuti, sono stati selezionati 158 cortometraggi da 52 nazioni diverse, dando voce a registi provenienti da tutti i continenti. Il 63% dei film nella selezione sono diretti da donne. Il festival intende rappresentare la complessità e la ricchezza di culture, tradizioni e lingue di tutto il mondo: saranno proiettati film in italiano, arabo, tedesco, inglese, francese, indonesiano, filippino, cinese, albanese, bielorusso, russo, spagnolo, portoghese, coreano, croato, mongolo, swahili, ungherese, hindi, e ucraino.

La Competizione Ufficiale sarà suddivisa nelle categorie di Fiction, Animazione, Documentario, Videoclip, INSOMNIA (Film Sperimentali). Parte della competizione sarà anche La Grotta dei Piccoli, un programma di 100 cortometraggi animati per bambini e ragazzi.

Sarà presentato il programma Dance Films, che celebra la fusione tra danza e cinema, riconoscendone la ricchezza artistica e narrativa. Il suo scopo è quello di evidenziare la diversità e la versatilità della danza come forma di espressione artistica, invitando registi e coreografi a collaborare nella creazione di opere che combinano la capacità tecnica della cinematografia con l’emotività del movimento umano.

Durante l’ultima sera, saranno presentati altri due programmi speciali: Caribe Atómico, una selezione di corti prodotti nei paesi caraibici e presentati nel festival gemellato con La Guarimba, e Free Palestine!, una selezione di cortometraggi diretti da registi palestinesi, per dare voce e sostegno al popolo palestinese.

Saranno mostrati sul grande schermo le testimonianze di attivisti queer che lottano contro le grandi industrie minerarie in Colombia, le battaglie personali per l’affermazione degli immigrati di seconda generazione in Belgio, i conflitti familiari di una coppia che non vuole avere figli in Indonesia, l’incontro con la propria identità dei popoli indigeni taiwanesi, la morsa della gentrificazione in una grande città olandese, i ricatti che il popolo palestinese è costretto a subire da decenni, i racconti sbiaditi dei matrimoni combinati e le radio pirata di un Sud Italia dimenticato.

Oltre a questi temi, ci sarà spazio anche a storie surreali ed esilaranti, a linguaggi più sperimentali che sacrificano la linearità della loro narrazione per offrire contenuti simbolici, magici e innovativi. La Guarimba è un festival per tutti, dove si ride, ci si commuove, ci si scandalizza e si discute, che si pone il compito di sfidare e intrattenere al tempo spesso, senza mai accontentare, ma provocando e smuovendo qualcosa dentro gli spettatori.

L’INGRESSO A LA GUARIMBA È LIBERO

TUTTI I FILM SARANNO PROIETTATI CON SOTTOTITOLI IN ITALIANO E IN INGLESE

ARTISTS FOR LA GUARIMBA 

Durante tutti i giorni del festival, dalle 18:00 in poi, sarà possibile visitare la mostra “Artists for La Guarimba”, una serie di 15 locandine realizzate da 15 illustratori internazionali per La Guarimba. Artists For La Guarimba è una mostra d’illustrazione online e offline fondata da Sara Fratini e oggi organizzata da Valeria Weerasinghe .

Gli artisti dell’edizione 2024 sono: Mikel Murillo (Spagna), Martoz (Italia), Majid Bita (Iran), Rocío Álvarez (Spagna), Mika Turnball (Nuova Zelanda), Nerian Keywan (Palestina), Oscar Nimmo (Australia), Marina Veremeienko (Ucraina), Éva Darabos (Ungheria), Cristóbal Schmal (Cile), Zoey Kim (Corea del Sud), Shweta Sharma (India), Khanya Kemami (Sud Africa), Aya Marzouk (Egitto), Jake Carruthers (Canada).

LIDO AZZURRO, LUNGOMARE, 5

 8:00 | PULIZIA DELLA SPIAGGIA 

IL TERRENITO, VIA MAZZINI 32

 18:00 | DOODLE SPACE | Laboratorio di disegno libero 

 20:30 | CONCERTO dell’Orchestra Di Fiati Mediterranea Città di Amantea 

 21:00 | CORTI IN COMPETIZIONE | Film per tutti 

Cold in the mourning di Alaa Fleifel | 5′ | Libano | VIDEOCLIP

I wish I could tell the truth di Víctor Augusto Mendívil | 12′ | Perù | DOCUMENTARIO

Zoo di Tariq Rimawi | 8′ | Giordania | ANIMAZIONE

Angie di Anthony Coveney | 14′ | Canada | FICTION

Rosaria’s marriage di Oscar Renni, Adina Oana Enache | 4′ | Italia | ANIMAZIONE

Fostering di Andrey Kashpersky | 19′ | Polonia, Bielorussia | FICTION

 22:00 | CORTI IN COMPETIZIONE | Bambini accompagnati 

My grandma says we have no future di Rupert Höller | 3′ | Austria | VIDEOCLIP

A Short Trip di Erenik Beqiri | 17′ | Albania | FICTION

When a rocket sits on the launch pad di Bohao Liu | 12′ | Cina | DOCUMENTARIO

Mariupol di Sofiia Melnyk | 7′ | Ucraina | ANIMAZIONE

Aunque es de noche di Guillermo García López | 15′ | Spagna | FICTION

Nun or never di Heta Jäälinoja | 11′ | Finlandia | ANIMAZIONE

 00:00 | PROIEZIONE “INSOMNIA” | Film sperimentali 

Terra Mater di Kantarama Gahigiri | 9′ | Svizzera

Baigal Nuur di Alisi Telengut | 10′ | Canada

Body of a shadow di Andrea Muñoz | 16′ | Colombia

Lo-Tech Reality di Guillermo Garcia Lopez | 8′ | Spagna

Ardent Other di Alice Brygo | 12′ | Francia

IL TERRENITO, VIA MAZZINI 32

 18:00 | PARTENZA TOUR CENTRO STORICO 

 21:00 | CORTI IN COMPETIZIONE | Film per tutti 

Promise di Hayeon Song | 4′ | Corea | VIDEOCLIP

Getty Abortions di Franzis Kabisch | 22′ | Germania | DOCUMENTARIO

Croak Show di Suresh Eriyat | 4′ | India | ANIMAZIONE

Tayal Forest Club di Laha Mebow | 19′ | Taiwan | FICTION

Butterfly di Suncana Brkulj | 8′ | Croazia | ANIMAZIONE

Before Madrid di Ilén Juambeltz, Nicolás Botana | 20′ | Uruguary | FICTION

 22:30 | CORTI IN COMPETIZIONE | Bambini accompagnati 

Degeneración Nacional di Nespy 5Euro | 4′ | Messico | VIDEOCLIP

Muscat di Philippe Grenier | 16′ | Marocco, Canada | FICTION

Valerija di Sara Jurinčić | 15′ | Croazia | DOCUMENTARIO

Misaligned di Marta Magnuska | 7′ | Polonia | ANIMAZIONE

I promise you paradise di Morad Mostafa | 26′ | Egitto | FICTION

A crab in the pool di Alexandra Myotte, Jean-Sébastien Hamel | 11′ | Canada | ANIMAZIONE

LIDO AZZURRO – LUNGOMARE, 5

 10:30 | CONFERENZE PER L’INDUSTRIA 

10:30 | SUBTITLING AS A FILMMAKER TOOL | Con Marta Miquel Iriarte (La Guarimba)

11:30 | CALABRIA FILM COMMISSION PRESENTA: LE VOCI CALABRESI DEL MEDIA TALENT

IL TERRENITO – VIA MAZZINI, 32

 21:00 | CORTI IN COMPETIZIONE | Film per tutti 

Delingha di Lu Li | 6′ | Cina | VIDEOCLIP

Fantoomwijk di Ravi Sandberg | 14′ | Paesi Bassi | DOCUMENTARIO

Beautiful Men di Nicolas Keppens | 19′ | Belgio | ANIMAZIONE

Basri & Salma in a never-ending comedy di Khozy Rizal | 15′ | Indonesia | FICTION

27 di Flóra Anna Buda | 11′ | Francia, Ungheria | ANIMAZIONE

Big Bang di Carlos Segundo | 14′ | Brasile | FICTION

 22:30 | CORTI IN COMPETIZIONE | Bambini accompagnati 

Berrinche di Jesús Ricardo Ascanio, Daniella Vittoria Barbarito, Miguel Alejandro Castillo | 4′ | Venezuela | VIDEOCLIP

Na Marei di Lea-Jade Horlier | 22′ | Turchia, Francia | FICTION

Radio Perla Del Tirreno di Noemi Arfuso | 17′ | Italia | DOCUMENTARIO

Wander To Wonder di Nina Gantz | 14′ | Paesi Bassi, Belgio, Francia, Regno Unito | ANIMAZIONE

Chat Mort di Annie-Claude Caron, Danick Audet | 13′ | Canada | FICTION

Drizzle In Johnson di Ivan Li | 20′ | Canada | ANIMAZIONE

IL TERRENITO – VIA MAZZINI, 32

 09:30 | GIPHY LAB 

 21:00 | CORTI IN COMPETIZIONE | Film per tutti 

Maybe Man di Edoardo Ranaboldo | 3′ | Stati Uniti | VIDEOCLIP

Guaret di Josep Alorda Roca | 17′ | Spagna | DOCUMENTARIO

Flower Show di Elli Vuorinen | 9′ | Finlandia | ANIMAZIONE

Flores del otrio patio di Jorge Cadena | 16′ | Colombia, Svizzera | FICTION

Sweet Like Lemons di Jenny Jokela | 6′ | Regno Unito | ANIMAZIONE

Those Who Follow di Frederic Kau | 30′ | Germania | FICTION

 22:30 | CORTI IN COMPETIZIONE | Bambini accompagnati 

The legend of Dygos di Lorenzo Clemente| 4′ | Italia | VIDEOCLIP

Angie di Anthony Coveney | 14′ | Canada | FICTION

The moon will contain di Kim Torres | 18′ | Costa Rica | DOCUMENTARIO

Carne De Dios di Patricio Plaza | 21′ | Messico | ANIMAZIONE

Rachid di Rachida El Garani | 19′ | Belgio | FICTION

La Perra di Carla Melo Gampert | 14′ | Colombia | ANIMAZIONE

IL TERRENITO – VIA MAZZINI, 32

 21:00 | CORTI IN COMPETIZIONE | Film per tutti

I’m leaving di Michelle Brand | 4′ | Germania | VIDEOCLIP

Prelude of a story di Ashley Salman | 17′ | Cile | DOCUMENTARIO

Ik Ben Hier di Cheyenne Goudswaard | 5′ | Paesi Bassi | ANIMAZIONE

Blood Like Water di Dima Hamdan | 14′ | Palestina | FICTION

A kind of testament di Stephen Vuillemin | 16′ | Francia | ANIMAZIONE

Cross my heart and hope to die di Sam Manacsa | 17′ | Filippine | FICTION

 22:30 | CORTI IN COMPETIZIONE | Bambini accompagnati 

Météores di Agnès Patron, Morgane Le Péchon | 4′ | Francia | VIDEOCLIP

Ovejas y lobos di Alex Fischman Cárdenas | 17′ | Perù | FICTION

The Sparkle di Isabelle Grignon-Francke | 18′ | Canada | DOCUMENTARIO

Antipolis di Kaspar Jancis | 26′ | Estonia | ANIMAZIONE

Halmoni’s pot di Alice Lauren Lee | 10′ | Stati Uniti | FICTION

Matta And Matto di Bianca Caderas, Kerstin Zemp | 10′ | Svizzera | ANIMAZIONE

SECRET LOCATION

 01:30 | DANCE FILMS 

Lucid Dreaming di Emma Evelein | 13′ | Paesi Bassi

Man Made di Jaron Boey, Ryan Foong | 5′ | Singapore

Shake Stew di Rupert Höller | 4′ | Austria

 02:00 | CONCERTO “OROKO RADIO”

IL TERRENITO, VIA MAZZINI 32

 21:00 | FREE PALESTINE 

An orange from Jaffa di Amir Honarmand | 27′ | Iran

A short film about kids di Sonia K. Hadad | 11′ | Iran

Palestine Islands di Azadeh Moussavi | 23′ | Iran

 22:00 | CARIBE ATÓMICO 

Nuestra Carne di Luis José Glod | 8′ | Venezuela

El Retorno di Gerardo Arias | 12′ | Venezuela

Tenemos Patria di Mikel Garrido | 20′ | Venezuela

 22:45 | PREMIAZIONI 

 23:00 | CONSEGNA PREMIO “VITALIANO CAMARCA”

DOMANDE FREQUENTI

Quanto costa l'ingresso?

Fin dal primo anno, l’ingresso alle proiezione è libero, perché il nostro obiettivo è riportare il cinema alla gente e la gente al cinema!

Ma io voglio contribuire lo stesso

Puoi fare una donazione o acquistare una maglietta, una borsa, un gadget o una stampa delle nostre locandine ed aiutarci ad essere sostenibili.

Possono venire i bambini?

Il festival non conosce la censura, ma dopo le 22:30 alcuni cortometraggi possono ferire certe sensibilità. Per questo, abbiamo allestito uno spazio dedicato che proietterà film di animazione per bambini durante tutte le sere del festival.

CON IL SOSTEGNO DI

CON IL PATROCINIO DI

MEDIA PARTNER

SPONSOR TECNICI

IN COLLABORAZIONE CON

PARTNER